Dyd38.jpg
Via, si parte per le vacanze, solo 50 miglia per giungere a Brighton.
Dyd39.jpg
Ci stiamo avvicinando, solo 49 miglia.
Dyd40.jpg
Ma che succede? La strada si è improvvisamente allungata, adesso ben 74 miglia dividono Dylan e i suoi amici dalla loro destinazione.
La cosa bella è che lo stesso Dylan ci rivela la distanza che intercorre tra Londra e Brighton…
Dyd41.jpg
Ecco un caso per l’indagatore dell’incubo.
Da “Dylan Dog N.287 – I nuovi barbari”, sceneggiatura di Roberto Recchioni, disegni di Bruno Brindisi.
Grazie a Carla.
Pink01.jpg
Questa è una pagina tratta da “Pinkerton S.A. N.2 – Terra di confine” (sceneggiatura di Andrea Aromatico, disegni di Alessandro Pastrovicchio) le mani che digitano sulla tastiera sono di un’agente dell’ NSA (National Security Agency) la scena si svolge negli Stati Uniti. Avviciniamoci al video e vediamo cosa sta combinando.
Pink02.jpg
Ma come, la tipa americana sta cercando notizie su uno sceriffo del Nevada e lo fa tramite la versione italiana di Google?
Pink04.jpg
La cosa bella è che poi le informazioni desiderate le trova (stranamente in inglese) con tanto di indicazioni sulle abilità e le preferenze sessuali dello sceriffo, apparentemente tutto su Google.it. La rete nasconde segreti che nemmeno riusciamo ad immaginare.

…e una parte di noi è tentata di chiedere delucidazioni scrivendo una mail a questo indirizzo …

Pink03.jpg
Grazie a Claudio.

Questo portellone si apre chiaramente verso l’interno.

 

Greystorm03.jpg
Qui è già un po’ meno chiaro.
Greystorm04.jpg
Da “Greystorm N.2 – Il gigante dei cieli”, sceneggiatura di Antonio Serra e Stefano Vietti, disegni di Simona Denna e Antonella Vicari.
Grazie a Vic.

 

100_4203.jpg
Ci scrive Claudio:
“Brigid, la co-protagonista della storia rivolgendosi al padre alla fine di un monologo dice: << …pensi che sia stato piacevole venire raccolta dalla strada da una pattuglia di quindici norreni, tutti di undici anni?>> (è così in neretto nel balloon).

Ora, secondo me è un errore perchè:
1) la protagonista aveva, all’epoca, 11 anni circa
2) leggendo l’albo e soprattutto le battute successive di Brigid è chiaro che il senso è: “…pensi che sia stato piacevole venire raccolta dalla strada da una pattuglia di quindici norreni, quando avevo 11 anni” lasciando intendere quello che le successe in seguito (ad opera dei 15 militari) ed esprimendo il giudizio di merito che questa esperienza era comunque da ritenersi meglio della vita da ribelle/fuggiasco/assassino che aveva condotto col padre.”

Chissà, magari era “11 norreni, tutti di quindici anni”.

Da “Northlanders 2 – La croce e il martello”, sceneggiatura di Brian Wood, disegni di Ryan Kelly, traduzione di Susanna Raule.