Cari lettori, quello che state leggendo è l’ultimo post del blog che da alcuni anni molti di voi seguono ed alimentano con entusiasmo e sense of humour. Ahimé, il tempo libero di noi curatori è sempre meno e sempre più raramente riusciamo a postare nuove segnalazioni; piuttosto che vedere la nostra creatura morire lentamente di inanizione, sottoposta ad una dieta insufficiente a base di un post al mese preferiamo staccare la spina e darle l’estremo saluto.
 
Ci scusiamo per le molte divertenti segnalazioni ricevute che rimarranno inevase e vorremmo ringraziare tutti coloro (impossibile citarli uno per uno) che hanno capito lo spirito ludico dell’iniziativa, partecipando con sollazzo al gioco, per quanto, lo ammettiamo, quelli che se la sono presa a morte e si sono stracciati le vesti ci hanno regalato i maggiori momenti di allegria XD
 
Una caloroso saluto dai Nuvolianomali.

Disney-01.jpg

Eta Beta arriva a casa di Topolino, sembra essere accaduto qualcosa di preoccupante, Pluto aspetta diligentemente sulla porta d’entrata mentre l’altro si domanda come agire.

Disney-02.jpg

Quando però Eta Beta racconta la stessa scena, nel momento in cui dice la frase “pdevo riuscire a pcontattarli! Ma… pcome?” Pluto si trova in casa.
Ti avevo detto di aspettare fuori, cane cattivo!

 

Da “Topolino e il sorprendente 3000”, tratto da (appunto) Topolino N.3000, sceneggiatura e disegni di Casty.

Grazie a Ciana86

Dago-01.jpg

Carlo V sembra essere rimasto colpito dagli occhi grigi del figlio di Dago.

 

Dago-02.jpg

Dago-03.jpg

 

Ma evidentemente il colorista se li ricordava di un altro colore.

Da “Dago Tuttocolore 41 – La ruvida realtà della vita”, colori di Priori, Romagnoli, Wallnofer, Cretella.

Grazie a Claudio.

Pearson - Rockwell.jpg

In questa copertina di Deadpool, Jason Pearson ha omaggiato una nota illustrazione di Norman Rockwell.

Grazie a Filippo.

Le immagini provengono da http://brain-plops.blogspot.it


[ Per i lettori più sensibili: ma cosa hai capito? Non stiamo mica denunciando un plagio. Noi ci limitiamo a mettere una vicino l’altra due o più immagini che ci paiono somiglianti, poi sarai tu a decidere se quello che hai davanti è frutto di mera coincidenza, plagio, omaggio o altro.
E ricordati di indossare sempre biancheria pulita  ^__^  ]

Caino-01.jpg

 

Provateci anche a casa: guardate un quadro, vi girate un attimo, tornate a guardare il dipinto, si è capovolto.

Davvero, succede più spesso di quanto crediate.

Da “Caino N.1 – Progetto Cold fusion”, sceneggiatura di Nicolas Tackian, disegni di Andrea Mutti.

Grazie a Claudia

PS

Non abbiamo sottomano l’edizione francese del fumetto, non escludiamo che questo strafalcione appaia solo nella versione italiana.

Dite la verità, pensavate di esservi liberati di noi. Credevate che l’enorme successo di questa nostra iniziativa ci avesse incatenati a quell’esistenza fatta di coca-party, groupies, interviste e vernissage (che poi non sappiamo cosa siano) a cui spesso approdano i blogger di successo come noi. Oppure pensavate fossimo finalmente partiti per quel paese dove alcuni di voi sono soliti indirizzarci.

Macché, siamo sempre qua.

In questa puntata di Jonathan Steele il tipo a sinistra espone un concetto di natura licenziosa alla donna che gli sta difronte (il gesto volgare della mano destra palesa la trivialità del tema trattato) per fortuna  un atto di tempestiva censura ha lasciato il guitto senza parole.

A onor del vero la donna reagisce alla smargiassata con sogghigno birichino. Femmina dissoluta.

Steele-01.jpg

Ammettiamo che non si tratta del più interessante degli aggiornamenti, ma capiteci, dopo questa lunga assenza siamo un po’ arrugginiti, dateci il tempo di scaldarci ^_^

Da Jonathan Steele N.49 “La principessa (demoniaca) delle fate”, sceneggiatura di Federico Memola, disegni di Christopher Possenti, lettering di uno/a che non c’aveva voglia.

Grazie a Claudio (cheiddìolobenedica).

XIII-01.jpg

In caso non l’avessi capito.

Decliniamo ogni responsabilità sulla qualità di queste immagini 😀

Da “XIII – Tutte le lacrime dell’inferno”, sceneggiatura di Jean Van Hamme, disegni di William Vance, lettering di… boh!

Grazie a Claudio


PS

Claudio, prova ad accendere la luce quando fai le foto XD