Dyd05.jpg

Un utente ci invia queste vignette anomale dall’ultimo albo di Dylan Dog. I personaggi nella prima e seconda vignetta si trovano sullo stesso treno, la prospettiva è pressoché identica, così come il design dei sedili, solo le dimensioni sembrano variare. A destra, vicino al finestrino della prima vignetta, c’è posto per due personaggi a sedere, nella seconda vignetta invece lo stesso spazio sembra essere occupato da un unico sedile.

Il nostro lettore è preoccupato, dopo aver visto ciò si rifiuta di entrare nello scompartimento di qualunque treno per paura di rimanere schiacciato dentro una poltroncina mutante. Niente paura, i sedili dei treni nella realtà non cambiano dimensioni.
Il cassetto del lettore cd invece può aprirsi all’improvviso, sparare fuori il disco e decapitarti. Occhio.

Da “Dylan Dog N.273 – Seppelliti vivi!”, sceneggiatura di Giancarlo Marzano, disegni di Giovanni Freghieri.

Grazie a Pasquale.

Sul trenoultima modifica: 2009-06-21T11:09:00+02:00da nuvoleanomale
Reposta per primo quest’articolo

One Thought on “Sul treno

  1. Sarei tentato di dire che la prima è una carrozza di seconda classe e la seconda di prima classe (notoriamente i sedili sono più ampi) se non fosse per le persone che vi sono sedute…

Lascia un commento

Post Navigation