caravan2.jpg
Una nuova segnalazione su Caravan. A pagina 65 un misterioso bagliore genera qualcosa di veramente singolare. Il fatto che le ombre dei palazzi inizino solo dopo il bordo del marciapiede possiamo interpretarlo come una scelta compositiva, ma come spiegare l’inclinazione totalmente diversa assunta da queste ultime in rapporto alle rispettive ombre dei lampioni, della ringhiera a sinistra e del personaggio?
Che forse non si tratti di ombre ma bensì di pozzanghere? Ma…pozzanghere quadrilatere?

Da “Caravan N.1 – Il cielo su Nest Point”, sceneggiatura di Michele Medda, disegni di Roberto De Angelis.

 

Grazie a Pasquale.

Giochi d’ombraultima modifica: 2009-06-24T11:58:00+02:00da nuvoleanomale
Reposta per primo quest’articolo

6 Thoughts on “Giochi d’ombra

  1. In realtà Caravan è ambientato a Pisa e quella è l’ombra della Torre che, essendo storta, appare con un’inclinazione diversa dagli oggetti dritti 😉

  2. Ma come! proprio voi, con il “nome” che vi ritrovate non vi siete accorti che quello è proprio l’effetto delle “Nuvole Anomale” del cielo su Nest Point?

    I’m jokin’ 😉

  3. Ah! Beccàti! Avete scritto “ma bensì”!!! O “ma”, o “bensì”, non tutt’e due, eh! Questo blooper letterario andrà nel sito Lettere Anomale, dedicato a sceneggiatori, scrittori, giornalisti ecc., che presto aprirete, nevvero? :-))

  4. Gasp. Non c’è problema, lo correggeremo nella prossima ristampa 😀

  5. “ma però”, “ma bensì” sono un po’ come “ma invece”… doppie avversative, per me sono accettabilissime, non mi pare questione di regole ma bensì di stile 🙂

  6. Allora mi appello all’Accademia della Crusca!… 🙂
    La quale, ma però bensì invece (poker), sostiene che l’uso rafforzativo, nonostante sia scolasticamente sconsigliato, non è da condannare (http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4290&ctg_id=93), per cui siete salvi. Niente blooper letterario. Peccato. Sarò per un’altra volta.
    🙂

    Stiamo solo giocando, comunque, ragazzi, ok? :-))

Lascia un commento

Post Navigation