zambadog.jpg
ATTENZIONE! Contiene spoiler.

Pasquale ci segnala una strana similitudine tra due fumetti.
A questo indirizzo potete leggere la storia “Servizio di disinfestazione”(poi pubblicata su Insuperabili n.2, Nicola Pesce Editore) sceneggiata da Davide Zamberlan e disegnata da Samuele Biagini. La vicenda narra di una coppia di disinfestatori che, nel finale, rivelerà la propria vera natura di insetti/alieni; il loro lavoro consiste nello sterminare non comuni scarafaggi ma umani.
La storia, dalla struttura già rodata con colpo di scena finale, è incredibilmente simile ad una sequenza di “Blatte”, pubblicato su Dylan Dog Albo Gigante N.18, su sceneggiatura di Giovanni Gualdoni e disegnata da Franco Saudelli. Nella scena del sogno di Dylan viene riproposta una situazione pressoché identica, dove l’indagatore dell’incubo e l’assistente Groucho cercano inutilmente di sfuggire a disinfestatori dalle sembianze d’insetto determinati a gassare i due sfortunati mammiferi.
Potrebbe trattarsi di una coincidenza, di un omaggio, o entrambi gli sceneggiatori potrebbero essersi ispirati ad una stessa opera che noi non conosciamo.
Lettori di Nuvole Anomale, qual’è la vostra opinione?

A parte “e chi se ne frega” ovviamente.

Omaggio?ultima modifica: 2009-11-25T12:08:19+01:00da nuvoleanomale
Reposta per primo quest’articolo

6 Thoughts on “Omaggio?

  1. Ma magari si conoscono… anzi, magari sono la stessa persona!

  2. Ciò renderebbe la questione ancora più inquietante 😀

  3. Ma diciamo che questo è proprio uno dei luoghi comuni della narrativa di genere.

    Non mi sembra difficile che entrambi gli autori si siano rifatti ad uno stesso meccanismo narrativo già consolidato da tempo (capovolgimento dei ruoli e decentramente dell’essere umano, da “padrone” del mondo a vittima).

  4. Ciao Dario.
    Sulla struttura del racconto non abbiamo dubbi, riconosciamo che è un meccanismo rodato, già visto in numerosi racconti (il primo che ci evoca è forse l’arcinoto “Sentinella” di Frederic Brown: http://www.ghisettiecorvi.it/esercitazioni/attivita/sentinella.htm) piuttosto rimaniamo perplessi dal fatto che in entrambi i casi si siano voluti utilizzare gli stessi personaggi (disinfestatori/alieni/insetti) che per di più compiono le stesse azioni (cercare di “disinfestare” esseri umani).
    La troviamo una simpatica coincidenza.

  5. >> Ma magari si conoscono…

    Sì, si conoscono 😀
    Forse Giovanni memore della mia storia consciamente o incosciamente ha scelto tra le varie possibilità di ribaltamento di prospettiva degli disinfestatori insetti perchè gli piaceva.
    Del resto niente più del disinfestatore può rendere la poca considerazione nei confronti della specie/vittima (se fossero cacciatori già le “prede” avrebbero un valore) e gli insetti a dimensioni umane dall’epoca dell’Esperimento del dottor K (La Mosca) fanno la loro “bella” figura! ^___^

  6. ricordo un vecchio raccontino a fumetti di pubblicazione Eura dove degli uomini cercavano di fuggire dal buco in cui erano rinchiusi utilizzando delle ali meccaniche. una volta fuori, però, la libertà è di breve durata: un gigantesco schiacciaumani si abbatte su di loro. l’ultima vignetta mostra delle mosche giganti che giocano a poker, e il tipo che ha ancora la paletta in mano esclama “questi umani… diventano sempre più fastidiosi!”

Lascia un commento

Post Navigation