5 Thoughts on “Te lo ripeto, casomai non avessi capito

  1. Non ti capita mai di ricevere una risposta così stronza che preferisci ripetere la domanda?

  2. Questa ripetizione l’ho trovata spassosa… visto che scrivendo sceneggiature con quel tipo di gabbia è importante che i colpi di scena cadano nella prima vignetta delle pagine di sinistra potrebbe essere un comodo espediente per far cadere giuste certe vignette, senza allungare troppo il brodo prima… di certi passaggi importanti si fa una o due vignette di replay (magari viste da angolazioni diverse) e il gioco è fatto.

    A pagina 7 dello stesso albo si sono dimenticati una lettera in una insegna che sta su una porta. Però magari è voluto, volevano comunicare l’idea che – essendo quello un ufficio di facciata – il cattivo neanche si è reso conto che il decoratore gli ha scritto male la parola “registrazione” della sua agenzia di consulenze amministrative : )

  3. Eh eh.
    Grazie per la segnalazione, che comunque c’era già stata fatta, insieme ad altre sempre da “Il morto” che, a quanto pare, regala non poche soddisfazioni 😀

Lascia un commento

Post Navigation