Dopo l’incredibile successo della PRIMA PUNTATA eccoci al secondo appuntamento con Contorsionismi.

Sulla copertina di “Ultimate X-Men #6” ad opera di Kaare Andrews viene presentato un personaggio con un nuovo superpotere, ecco a voi la donna che riesce a toccarsi i capezzoli coi gomiti.

 

contorsionismi,Kaare Andrews

Visto che comunque qualcuno ci farà presente che in questa immagine non c’è nulla di strano ci teniamo a mettere un paio di foto che testimoniano l’altezza a cui arriva il gomito di una persona non affetta da focomelia nel caso in cui venga puntato verso l’alto.

contorsionismi,Kaare Andrews

Contorsionismi: Ultimate X-Menultima modifica: 2012-03-12T13:20:36+01:00da nuvoleanomale
Reposta per primo quest’articolo

8 Thoughts on “Contorsionismi: Ultimate X-Men

  1. Non conosco il personaggio Marvel di riferimento, ma dall’immagine sembrerebbe una bambina, quindi una certa differenza di proporzioni ci potrebbe anche stare, vedi anche la proporzione testa/corpo…

    Anche il reverendo Johnson la confronta con un’adulta:
    http://johnsoncoverhi-lo.blogspot.com/2012/01/cover-fails-from-11412.html

  2. Ma ancor prima dell’anatomia, che idea di merda!…Il suo nome è “Jem”!

  3. Mi correggo: ho cercato in rete un po’ di foto di ragazzine “mani in alto” ed in effetti i gomiti arrivano comunque più su che in questo disegno, anche per bambine più piccole di questa.

  4. Pasquale, sapevo che avresti avuto da eccepire. Per fortuna ti sei ravveduto 😀

  5. Nell’articolo linkato da Pasquale c’è l’immagine di una tizia che sta per scoccare una freccia da un arco SENZA corda. LOLLONI FORTISSIMI

  6. Ah, e comunque, per la cronaca, questa copertina è artisticamente ripugnante oltre che anatomicamente incommentabile. Continuate così. 😉

  7. Un conto e’ occuparsi di bloopers (E cio’ puo’ essere interessante e curioso) un’altro, e’ segnalare disegni semplicemente brutti, o scorretti…..son due cose completamente diverse.
    In questo secondo caso, potreste pubblicare un post nuovo ogni 10 minuti…

  8. mi scusi, sig. Armitano, ma non sono sicurissimo di capire la differenza tra un blooper (errore) ed un disegno scorretto…

Lascia un commento

Post Navigation