Conr01.jpg
Un attimo prima sei al supermercato indossando una minigonna…
Conr02.jpg
…un attimo dopo sei in strada con un paio di pantaloncini.
Da “Cornelio Speciale – Chiamatemi Cornelio”, sceneggiatura di Mauro Smocovich, disegni di Marco Turini e Riccardo Pieruccini.
Grazie a Isa.
Un’utente ci sottopone un quesito al quale non sappiamo rispondere, vogliamo sapere la vostra opinione a riguardo.
Cornelio08.jpg
Nell’episodio n.9 di Cornelio, intitolato “Storia di un burattino” (sceneggiatura di Mauro Smocovich, disegni di Paola Camoriano) compare un personaggio con evidenti problemi deambulatori.
Il tipo è il direttore del giornale “Pinocchio” e ha i tratti di Nino Manfredi… ma questo non c’entra nulla.
Dicevo, nelle prime vignette il personaggio sembra aiutarsi con una comune stampella.
Cornelio09.jpg
A pagina 13 la stampella sembra trasformarsi in qualcosa che non riusciamo ad identificare. Abbiamo avanzato diverse ipotesi sul triangolo misterioso ma nessuna sembra plausibile:
– Una vela
– Una bandiera bianca
– La falce della Morte
– Boh
Secondo voi?
Grazie a Roberta.

Cornelio05.jpg

Solo un miracolo o l’intervento di un disegnatore particolarmente sbadato potrebbe ridare la mano sinistra a questo tipo.

 

Cornelio06.jpg

A pagina 54 si verifica uno dei due casi.

 

EDIT:

 

Ci scrive Daniele Statella, disegnatore di questo albo di Cornelio, specificando che l’errore si è verificato non nella fase iniziale della matita ma nella successiva inchiostrazione ad opera di Marco Fara. A dimostrazione di ciò ci invia la matita della vignetta segnalata.

Cornelio07.jpg

 

 

Da “Cornelio N.8 – I bimbi perduti”, sceneggiatura di Mauro Smocovich, disegni di Daniele Statella e Marco Fara.

 

Grazie a Roberta.

Cornelio04.jpg

A pagina 84 una creatura mostruosa assale un tipo col berretto. A pagina 91, facendo un riassunto degli eventi fin lì narrati, Cornelio rievoca quel frangente della storia.

La comparsa del fucile è facilmente spiegabile, i due si rotolano a terra nella lotta e il tipo col berretto riesce ad afferrare l’arma, più difficile da comprendere è perché il mostro abbia deciso di liberarsi del lungo abito nel bel mezzo della zuffa e continuare il combattimento indossando una maglietta a maniche corte.

 

Da “Cornelio N.1 – Il club della paura”, sceneggiatura di Giuseppe Di Bernardo, disegni di Marco Fara e Daniele Statella.

 

Grazie a Roberta.

Cornelio02.jpg
Cornelio03.jpg

Ci sono molti stratagemmi utili a far fronte ad un’incombente data di consegna, utilizzare vignette fotocopiate è sicuramente un buon espediente. Magari aggiungendo o togliendo qualche particolare per far sì che le due immagini non siano esattamente identiche.

Magari ricordandosi di cancellare qualsiasi particolare inutile onde evitare di ritrovarsi personaggi con dita extra.

 

Da “Cornelio N.7 – Benvenuti a Villa Fiaba”, sceneggiatura di Mauro Smocovich, disegni di Francesco Bonanno.

Le vignette sono tratte rispettivamente da pagina 52 e 62.

 

Grazie a Roberta.

Cornelio01.jpg
Lo so, sembrava un buon affare, un bel telefono antico, prezzo modico, un bello squillo. E sì che squilla, le telefonate le riceve.
Il problema insorge quando devi comporre un numero con lo zero.
Da “Cornelio – Delitti d’autore N.1 il club della paura”, sceneggiatura di Giuseppe Di Bernardo, disegni di Marco Fara e Daniele Statella.

Grazie a Roberta.